Cos’è il Grime Rap?

Nasce nell’ambiente urban inglese, portato in Italia di recente da Rasty Kilo e Stabber. Cos’è il Grime Rap? Ecco tutto quello che devi sapere.

Da un po’ tempo c’è aria di novità per quanto riguarda la proposta Rap in Italia. Nello specifico Rasty Kilo e Stabber stanno facendo conoscere a noi tutti il Grime Rap, o più semplicemente Grime. La domanda sorge spontanea: cos’è il Grime Rap?

Cos'è il Grime Rap?

Voglio darti qualche input con questo articolo realizzato proprio grazie ad un importante contributo di Stabber, con il quale ho avuto il piacere di confrontarmi sul tema. Se sai già cos’è il Grime puoi cogliere l’occasione per approfondire o, meglio ancora, segnalarmi qualche altra risorsa utile per completare il mio articolo.

Prima di tutto credo sia importante andare a collocare questa nuova corrente nello spazio-tempo per capire bene il contesto entro il quale si sviluppa, per poi passare agli aspetti chiave che connotano il suono tipicamente grime e arrivare a commentare insieme a Stabber quello che lui e Rasty Kilo stanno proponendo oggi in Italia. I consensi crescono, tempo dunque di entrare nel merito.

Cos’è e dove nasce il Grime?

Il Grime (lett. sporcizia, sudiciume) nasce nell’East London nei primi anni del 2000.

Inizialmente non aveva un “nome” che ne identificasse il genere. Uno dei primi modi con cui ci si riferiva a quello che poi sarebbe diventato il Grime è Eskibeat, riferito principalmente allo stile di produzione sviluppato da Wiley: una versione più storta e scura nelle sonorità della UK Garage.

Come suona un grime beat

Il Grime è un meraviglioso miscuglio di generi che solo la multiculturalità di Londra ha saputo creare, è composto da elementi presi dalla Dubstep, dalla UK Garage e dalla Jungle; tutti questi generi hanno come elemento comune una presenza massiccia di frequenze molto basse (sub) e una struttura ritmica quanto più sconnessa.

I suoni che permettono di identificare una produzione grime sono:

  • bassi fatti con onde quadre
  • batterie distorte
  • suoni provenienti dal mondo dei videogame (alcune delle prime produzioni in assoluto sono state composte con Playstation Music 2000).
  • 138-142 BPM

Grime: artisti di riferimento

Come detto in apertura, il Grime ha le sue radici in quel di Londra. Per capire bene che cosa si intende quando si parla di questo genere musicale ti suggerisco alcuni nomi di artisti da prendere come riferimento e una manciata di ascolti che ti torneranno sicuramente utili per abituare (passami il termine) l’orecchio.

Sicuramente Wiley come pilastro del genere ma anche Lethal Bizzle, Dizee Rascal, Kano, Skepta, Stormzy, Novelist, Mumdance, JME, Swindle, Khan & Need, Terror Danjah.

Insomma, ci sono diversi nomi sui quali porre la tua attenzione per capire bene cos’è il Grime. Stabber, che come detto mi ha aiutato a realizzare questo speciale, suggerisce questi ascolti in particolare:

Ti stai prendendo bene? Ascolta qui altri 10 grime beat pazzeschi!

Personalmente non seguo molto la scena Grime statunitense ma conosco ed ho collaborato con alcuni produttori, tra i quali Starkey e Dev79, che hanno lavorato con dei pezzi grossi della scena UK come D Double E. Il primo che provò ad importare il Grime negli USA già nel lontano 2007 fu El-P, noto oggi come componente del duo Run The Jewels, che licenziò l’album di Dizzee Rascal “Maths + English” sulla sua storica etichetta Def Jux.

Grime Rap in Italia

Stabber produce grime ormai da un po’, forse ricordi quando, ormai 2 anni fa, pubblicò una sua strumentale (Crazy Woman) invitando gli amici rapper a mettersi alla prova su quel beat non convenzionale. Rasty Kilo accetta l’invito per primo, il resto è storia.

Ciò che ci spinge a fare questa musica è la voglia di fare qualcosa di diverso e farlo nel migliore dei modi. Ci piacerebbe che anche altri avessero il coraggio e la voglia di contribuire a far crescere questo suono anche nel nostro paese. Ci sono personalità come la Numa Crew e produttori come Butti, TSVI, Lorenzo BITW, e molti altri che già producono e suonano questa roba da anni a livelli altissimi… non ci manca nulla.

I Grime Time sono un tipico format grime in cui l’MC sta davanti ad una telecamera e fa il suo dovere dal vivo in un luogo qualsiasi su un beat, ci piaceva l’idea e la abbiamo fatta nostra proprio perché è una cosa caratterizzante di questo genere.

VST per Windows e Mac

Un focus particolare, come sempre, va al beatmaking. Qualche dritta per chi volesse cimentarsi nel Grime Rap, sperimentare questo genere di suono, di produzione. Cosa c’è nella cassetta degli attrezzi di Stabber? Drum kit, synth, etc – tutto quello che eventualmente si può dire, senza svelare i trucchi del mestiere 🙂

La letteratura in materia di strumenti classici per produrre beat grime è vastissima. Fondamentalmente ogni sintetizzatore virtuale è in grado di generare wobbles, pluck e string perfetti e consiglio sempre di utilizzare effetti di downgrade della qualità come bitcrusher in grado di dare quella pasta “low-fi” tipica del genere.

Scarica plugin VST per Windows e Mac utili per produrre i tuoi grime beat

Grime Rap: la tua opinione

Credo che come inizio non sia affatto male. Il Grime Rap è un genere, almeno in Italia, relativamente nuovo o comunque ancora tutto da esplorare. Ci sono molti aspetti sui quali si potrebbe approfondire e spero di poterlo fare anche e soprattutto con i tuoi suggerimenti, le tue idee, le tue critiche.

Ho raccolto in questo articolo gli aspetti più importanti per spiegare cos’è il grime Rap, questa novità che sta però coinvolgendo un numero sempre maggiore di interessati. Spero insomma di esserti stato utile, fammi sapere la tua opinione nei commenti per arricchire ancora di più l’articolo.

E, mi raccomando, tieni sempre d’occhio la premiata ditta Rasty Kilo – Stabber. Qui su Beat Torrent è già Grime Time. Buona musica 🙂

Lo spazio che cerchi è qui (gratis)

Se sei un rapper o beatmaker allora siamo qui ad aspettare proprio te, per rendere il nostro archivio sempre più ricco e darti lo spazio che cerchi per farti conoscere.

La tua scheda è qui

Un nano sardo con la passione per la musica, il piacere della lettura e il vizio di scrivere. Padre di Beat Torrent, vecchio matusa brontolone, lavoro come Web Designer. Rimo da quando si spammava su MySpace.

Lascia il tuo feedback

commenti