Type beat: perché no, perché sì

Odiati dai più, eppure sempre molto ricercati su YouTube e altri canali. Due parole sull’uso dei così detti type beat. Possono avere valenza positiva? Secondo me sì, ecco perché.

Dall’alba dei tempi esistono e prosperano i così detti type beat, modelli di beat rap e non usati dai pezzi grossi della scena, prettamente americana, quella che ha sempre fatto da punto di riferimento per tutti. Molti ci vedono il male, io credo possano comunque essere utili.

I remake type beat possono essere davvero utili?

Non ci credi? In effetti c’è da dire una cosa: sono abbastanza diffusi, se cerchi [nome artista americano] type beat su YouTube ti torna indietro una marea di risultati. Questo per dire che sono un po’ inflazionati. Lo riconosco.

Nonostante questo credo possa esserci comunque un lato positivo, che tu sia un rapper o beatmaker emergente, uno che muove i primi passi nel produrre beat.

Da leggere: Come iniziare a produrre beat

Perché no

Se sei un rapper allora devi evitare i type beat per un motivo molto semplice: c’è troppa musica in giro tutta uguale. Questo significa che se utilizzi beat con lo stile di altri per i tuoi lavori, ufficiali o meno, finisci per non dare nulla a chi ti ascolta. Suoni come mille altri artisti, puzzi di già sentito.

Piuttosto che spendere per comprare beat che suonano come mille altri, puoi utilizzare quelli già editi. Su YouTube o su altre piattaforme in generale puoi scaricare beat gratis, Rap, Trap, Grime. Con lo stile di qualunque artista.

Per approfondire: Come scaricare beat Trap su YouTube (tutorial)

Perché sì

Vengo ora dalla parte del producer e spezzo una lancia a favore di questi type beats. Secondo me possono essere un ottimo punto di partenza per i beatmaker emergenti. Che tu sia grafico, videomaker, fotografo, web designer, quando sei agli inizi del tuo percorso è normale copiare altri. Lo abbiamo fatto tutti.

Nel caso del beatmaker credo possa essere di aiuto per prendere confidenza con i propri strumenti. Inizi così a capire come creare un certo tipo di ritmiche, come manipolare i plugin VST per ricreare un certo tipo di patch, di suono, di effetto che puoi aver sentito nelle produzioni americane o meno.

Prendi spunto dai più diversi stili di produzione, ascolta molto, dai un occhio ai tutorial e video vari su YouTube dove tanti come te postano type beat e remake davvero molto ben fatti. Questa ricerca ti aiuta, col tempo, a padroneggiare gli strumenti che hai e ad avere un tuo gusto musicale. Che ne dici di creare finalmente un tuo type beat? Secondo me è molto meglio così.

Per approfondire: Drum kit rap, Trap, Dubstep in free download

Type beat: la tua opinione

Concludo. Che tu sia un rapper o un beatmaker impara a sfruttrare il trend dei remake beat per muovere i primi passi. Se sei un producer ti aiuta a farti conoscere e trovare nuovi contatti. Prendi confidenza con i tuoi tool di lavoro, dal sequencer ai drum kit fino ai VST e inizi, poco alla volta, ad creare un tuo suono.

Insomma, da qualunque parte tu stia, vedi sempre il type beat come un punto di inizio, mai come un punto di arrivo. La vera differenza la fa sempre il tuo apporto personale in ciò che fai. Sei d’accordo con me? Fammi sapere la tua nei commenti e, come sempre, buona musica!

Lo spazio che cerchi è qui (gratis)

Se sei un rapper o beatmaker allora siamo qui ad aspettare proprio te, per rendere il nostro archivio sempre più ricco e darti lo spazio che cerchi per farti conoscere.

La tua scheda è qui

Un nano sardo con la passione per la musica, il piacere della lettura e il vizio di scrivere. Padre di Beat Torrent, vecchio matusa brontolone, lavoro come Web Designer. Rimo da quando si spammava su MySpace.

Lascia il tuo feedback

commenti